L'agricoltura biologica consuma meno

Da circa 9 anni il Centro di ricerca “Enrico Avanzi” dell'Universita' di Pisa, in collaborazione con l'Universita' di Firenze, sta mettendo a confronto i consumi energetici dell'agricoltura tradizionale intensiva con quelli dall'agricoltura biologica.
"Considerando le sole energie da carburanti fossili – ha spiegato Marco Mazzoncini, direttore del Centro - per le coltivazioni tradizionali servono circa 21.000 Megajoule per ettaro all'anno, mentre nel caso del biologico ne occorrono solo 12.000”. Vale a dire un risparmio energetico di circa il 50%.
Come riporta il sito Terranauta, il maggior consumo dell'agricoltura tradizionale sarebbe dovuto proprio all'uso delle sostanze chimiche: concimi e prodotti per difendere il terreno dai parassiti costano, in termini energetici, il 60% del consumo.
Altro dato a favore dell'agricoltura bio e' l'indice di produttivita': 1kg. di alimenti con circa 1 Mj di energia, contro i 0,3 kg. di produzione dell'agricoltura intensiva. Quattro volte di piu'!

fonte immagine