Le nonne non muoiono a Natale

Quando i nuovi potenti computer hanno permesso di incrociare milioni di dati si sono scoperte alcune cose pazzesche.
Innanzi tutto le nonne muoiono pochissimo prima di Natale. Non tutte le nonne, solo quelle molto religiose e attaccate alle tradizioni. Non muoiono prima di Natale se sono cristiane. Quelle di altre religioni non muoiono prima della loro festa più importante. Succede perché in quelle occasioni le famiglie si riuniscono e loro rivedono i nipotini. Il desiderio abbassa notevolmente le probabilità di spirare. Dopo le feste poi c’è un’ecatombe che rimette a posto le statistiche.

Un’altra ricerca ha individuato circa 3000 guarigioni scientificamente strane. Decorsi del malanno anomali. Poi i ricercatori sono andati ad intervistare i miracolati e hanno scoperto che erano guariti in 1500 modi diversi.
Alcuni dicevano di aver trovato un guru, altri di essere stati guariti da un medico eccezionale.
Altri avevano inventato sistemi di cura folli come buttarsi nell’acqua di fiume alle 5 di mattino (in inverno).
Un signore di Trieste era così guarito dalla leucemia.
CONTINUA SUL BLOG DEL FATTO QUOTIDIANO