Il Buddha degli idraulici 3

Premessa
Forse per crescere è inevitabile soffrire.
Ma tu hai già sofferto abbastanza.
Ora hai diritto alla password.

Prefazione
C’è il Dio degli eserciti,
il Dio delle piccole cose,
il Buddha delle periferie,
la Santa Rita da Cascia dei coglioni.
Poi c’è il Buddha degli idraulici.
Quello che quando il rubinetto perde lo aggiusta.
Questo è il libro della grande saggezza del Buddha degli idraulici.

Per leggere le altre puntate de Il Buddha degli idraulici clicca qui

Insulti e altre nullità.

25. Mi fai schifo.
Mi fai molto schifo.
La tua vita è vuota.
La tua anima è vuota.
E ti puzzano le ascelle in modo imbarazzante.
E anche quando fai aria dal culo è terribile.
E’ l’anima nera del mondo che si espande.
Cos’hai mangiato ieri?
Un cardinale?

26. Immensi eserciti di anime asfaltate annaspano per partecipare alla festa dei decapitati

27. Ehi, dico a te,
a te che vivi di rimpianti
e i coglioni li hai scassati a tanti.

28. E quando c’è il tramonto nel cielo cosa fai?
Guardi dall’altra parte?

29. Nullità!
Neppure tu piangerai al tuo funerale.

30. Te lo ripeto perché forse non mi hai capito bene.
Dio non potrà mai avere pietà di te perché non sei mai esistito.
Il tuo involucro ha vagato per il mondo senza meta.
Non esisti,
hai solo scassato l’anima a qualcuno.
Non è abbastanza per essere.

31. La tua auto brucia intere foreste di alberi ancora vivi.

32. Corri a mettere in banca
tutto quello che ti manca
(Mi fa senso l’assenza di senso)

33. Auto
sempre più veloci
delirio incontinente
bloccato agli incroci
della mente

34. Il frigorifero che ti telefona.
Cosa avrà da dirti mai?

35. Il cellulare lampeggia
Se lui ti ama
Il cellulare scoreggia
se non ti chiama
Telefona al collare del tuo cane
Forse lui ti può capire

36. Prenditi una pillola se soffri il mare
Prendi una pillola se non riesci a scopare
Prenditi una pillola se non puoi dormire
Prenditi una pillola se non puoi capire

37. Telefonami sul computer
E dimmi se sei connesso
Telefona al tuo computer e chiedigli
se hai fatto sesso

Desideri inconfessabili. E altre saggezze inutili.

38. Le ragazze facili
hanno gli slip commestibili

39. Le ragazze nude
prendono il sole
e non te lo ridanno più

40. Nessuno cambia una modella perversa
con un casalinga mentalmente dispersa

41. Non credere mai
alle promesse dei tabaccai
Vendono fumo e guai

42. Voglio baciarti
con le labbra di pongo
E prendere la forma dei tuoi angoli vietati
dalle leggi di molti Stati

43. Anime col tassametro

44. La pappa reale
è roba da impiegata catastale
Io mi tiro su
con lo sperma di zebù
Me lo spalmo dappertutto
Profuma di prosciutto

45. Ho una cavallo da corsa
Lo tengo nella barca a vela
Posteggiata in fondo al mio aereo privato
Vicino al carro armato

46. Nella stola di visone
ti ho messo una pistola
disegnata da Prada
I proiettili sono traccianti
così quando spari
lo vedono in tanti

47. Voglio ordinare
una filosofia intonata
con l’auto blindata

Per leggere le altre puntate de Il Buddha degli idraulici clicca qui