Gubbio: nella Guida di Repubblica il racconto di Jacopo Fo

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

Contenuto disponibile solo dopo accettazione dei cookie

GUBBIO: INTERVISTA A JACOPO FO

LA SCOPERTA DELLA CITTÀ
NELLA GUIDA DI REPUBBLICA

"In questi oltre quarant’anni di vita nei dintorni di Gubbio oltre al paesaggio e alla natura, con questi boschi che noi come altri abbiamo provato a salvare, ho potuto apprezzare la cultura. Gubbio è stata capitale di una serie di città stato che dal Po arrivavano a Roma, una società matriarcale, dinamica e aperta i cui tratti sono ben evidenti anche adesso". Jacopo Fo racconta così il suo amore per Gubbio nella Guida che Repubblica dedica alla città e ai borghi dell'Appennino.

Nato a Roma, figlio di Dario Fo e Franca Rame, Jacopo è scrittore, disegnatore, attore e regista. Attivista ecologista, nel 1979 scopre la campagna eugubina. A Santa Cristina, due anni dopo, dà vita alla Libera Università di Alcatraz, dove si svolgono corsi di teatro, di scrittura creativa, ma anche di fumetto, con artisti di primissimo rilievo: Dacia Maraini, Stefano Benni, Andrea Pazienza, Milo Manara. Tutta Alcatraz è permeata di arte, nel parco museo sculture e murales ricoprono una superficie di 20mila metri quadrati: "Una comunità senza ideologie o fedi da seguire - la descrive Fo - dove è possibile condividere e apprezzare il valore della collaborazione reciproca, nella piena libertà e autonomia".

La Guida di Repubblica dedicata a Gubbio e ai borghi dell'appennino è disponibile in edicola (10,90 euro più il prezzo del quotidiano) e in libreria, e sarà presto online su Amazon, Ibs e al link ilmioabbonamento.gedi.it.

Per saperne di più clicca qui