In Toscana parte la certificazione energetica delle case

Dopo Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e la provincia autonoma di Bolzano, anche in Toscana, dal 18 marzo, entrera' in vigore l'obbligo di certificazione energetica degli edifici in caso di affitto, compravendita, ristrutturazione o nuova costruzione.
Il nome del certificatore energetico andra' indicato nella comunicazione di inizio lavori, pena la non concessione dell'abitabilita' della struttura, mentre nel caso di affitto o vendita, la mancanza della certificazione energetica colloca automaticamente l'edificio nella classe G di peGGiore, con ripercussioni sul canone di affitto o sul prezzo di vendita.
“Lo scopo del regolamento - spiega l'assessorato all'energia della Regione Toscana - e' quello di spingere i cittadini e le imprese a migliorare le qualita' energetiche dei propri edifici. Non si tratta di una misura vessatoria, ma di un invito ad adottare accorgimenti in grado di far risparmiare sui consumi invernali ed estivi e quindi di produrre nel tempo benefici economici per i cittadini e positivi effetti sull'ambiente”.
(Fonte: Greenreport)

fonte immagine