Jacopo Fo

Buon 8 marzo!

Quel che dovremmo insegnare nelle scuole è che un uomo che fa violenza a una donna non è un vincente. È un poveraccio.
Perché per fare violenza deve cauterizzare i neuroni a specchio: quando guardi una persona che sorride si attiva la parte del cervello che si accende quando tu sorridi; ma se vedi una persona che soffre si attiva la parte del cervello che si accende quando tu soffri. Quindi per fare violenza e non sentire il dolore della vittima, devi uccidere la tua sensibilità. Ma se perdi la capacità di sentire le emozioni e le sensazioni poi non percepisci il sapore delle ciliegie, non gioisci per un tramonto, non provi piacere ascoltando la musica e non puoi provare vero piacere neanche facendo l’amore. Hai perso le esperienze più belle della vita: sei morto dentro.
I violenti sono i più disgraziati tra gli uomini.