Arrestati i vertici delle Ferrovie

L’accusa è procurata scoliosi e ritardo orizzontale.
Una forza composta dalle squadre d’assalto dei carabinieri ha fatto irruzione negli uffici della direzione centrale dell’azienda ferrotrasportatrice e ne ha tratto i dirigenti ammanettati in lunga fila.
Il colonnello Trenino ha dichiarato poi: “La giustizia ha finalmente individuato e catturato i responsabili delle sottili violenze subite per decenni dai viaggiatori binari”.
Infatti milioni di italiani hanno subito per anni danni permanenti alla colonna vertebrale a causa della forma demenziale dei sedili dei treni.
Una concezione perversa del corpo umano, diffusa tra i capi delle strade ferrate, ha fatto sì che mani anonime munissero le poltroncine delle carrozze, di un cuscinetto all’altezza della testa che costringe i passeggeri a ingobbirsi.
Andreotti è l’unico che ci viaggia comodo!

CONTINUA SUL BLOG DEL FATTO QUOTIDIANO