People For Planet

Abbonamento a feed People For Planet People For Planet
Aggiornato: 24 min 22 sec fa

Il Giardino delle Capinere (Ferrara)

Gio, 08/13/2020 - 19:00

Siamo a Ferrara, in ex campeggio abbandonato. Qui nel 1992 è nato il centro di recupero fauna selvatica ed educazione ambientale “Il Giardino delle Capinere”, un progetto della Lipu per soccorrere e riabilitare animali selvatici feriti.

Intervista a Lorenzo Borghi, Responsabile Lipu sezione Ferrara.

flowplayer.conf.analytics = "UA-11693000-17"; flowplayer.conf.container = "#player_325"; p = flowplayer(flowplayer.conf.container, { splash: 'https://cdn.peopleforplanet.it/v/video/325/output/thumb.jpg', aspectRatio: "16:9", key: '$995340359991288', clip: { sources: [ { type: 'application/x-mpegurl', src: 'https://cdn.peopleforplanet.it/v/video/325/output/Giardino-delle-capinere-ok.mp4_master.m3u8' }, { type: 'video/mp4', src: 'https://cdn.peopleforplanet.it/v/video/325/Giardino-delle-capinere-ok.mp4' } ] } })

Categorie: Altri blog

Sfido i matematici sul quadrato magico 8×8

Gio, 08/13/2020 - 15:00

Con Davide Staunovo Polacco dalla scuola di Sciatzu Taodao, stiamo cercando una sovrapposizione possibile tra uno dei quadrato magici composti da 64 numeri e una delle disposizioni dei 64 esagrammi del I King (o I Ching).

Fonte: Jacopo Fo

Sei capace di trovarne una? Oppure puoi dimostrare che non è possibile trovarla?

Questo quesito nasce da una ricerca che conduciamo da anni per capire quali elementi dell’antica filosofia pitagorica e taoista abbiano basi concrete dal punto di vista del moderno pensiero matematico. Un tema che troviamo avvincente anche se non interessa a molte persone.

Gli scienziati reputano questi antichi diagrammi ciarpame mistico e i mistici non sono interessati agli aspetti meramente geometrici e aritmetici ma solo a quelli simbolici.

Abbiamo creato un gruppo Fb aperto: Da Pitagora ai taoisti dove puoi trovare approfondimenti e dare il tuo contributo alla discussione.

Qui trovi un mio libretto sulla geometria aritmetica che puoi scaricare gratuitamente in italiano > SCARICA QUI e in inglese > SCARICA QUI

Le domande alle quali vorremmo rispondere sono:

Esiste una sovrapposizione possibile tra un quadrato magico a base 8×8 e uno dei diagrammi dei 64 esagrammi taoisti? Da notare che le disposizioni più usate sono generate o da una sorta di tabellina (con i trigrammi sopra e di lato che incrociandosi formano gli esagrammi), oppure accostando un esagramma e il suo gemello rovesciato, disposti partendo dall’esagramma composto da 6 linee spezzate (disposizione di re Wen).

C’è anche una versione antica che corrisponde alla scrittura binaria dei numeri da 1 a 64 nella quale lo zero è sostituito da una linea spezzata e l’1 da una linea intera. Ma è da notare che si potrebbero trovare altre disposizioni coerenti e altre corrispondenze tra esagrammi e numeri. Ad esempio i 2 esagrammi composti da tutte linee intere e da tutte linee spezzate potrebbero essere considerati zero, in quanto non può esistere realmente un’entità che contiene una sola polarità (le linee spezzate rappresentano la polarità Yin e quelle intere Yang); quindi sarebbe perfettamente coerente con il pensiero taoista realizzare una sequenza che parte dall’esagramma tutto Yin (zero) e arriva a 62 seguito da un altro zero. Mi sono però incartato cercando una disposizione via via logica.

Generalmente si considera che lo Yang, la linea intera discenda dall’alto e che la linea Yin salga da basso. Ma compilando la sequenza sorgono dubbi su come sistemare alcuni esagrammi.

Leggi anche:
Pitagora e il mistero dell’aritmetica geometrica

Categorie: Altri blog

Pitagora e il mistero dell’aritmetica geometrica

Gio, 08/13/2020 - 10:00

Vorrei parlarti di un mistero conosciuto da pochi. Nell’antichità, dalla Grecia alla Cina, si sviluppò un approccio alla scienza che oggi non viene considerato né dal punto di vista mistico né da quello matematico; i matematici lo liquidano come ciarpame mistico magico; i mistici non sono interessati agli aspetti matematici e si occupano solo di simboli arcani (che a mio parere c’entrano poco o nulla col pensiero scientifico di Pitagora e dei suoi epigoni). Da anni mi interesso di questo argomento. Ho creato un gruppo FB per chi ha voglia di scambiare idee su questo tema. Ripeto non mi interessano gli aspetti mistico religiosi, simbolici, psicologici…Intanto ecco una primo assaggio del discorso.

Fonte: Pitagora e i taoisti Pitagora, il precursore

Le scoperte di Pitagora sulle proprietà dei numeri, la geometria e l’armonia dei suoni rappresentano un esempio originale di ragionamento scientifico. Ma pochi matematici sono interessati a conoscere il modello frattale, geometrico e aritmetico che lui aveva elaborato partendo dalle antichissime teorie alchemiche dei babilonesi.A pochi interessa capire come gli antichi riuscirono a scoprire il rapporto aureo secoli e secoli prima che Fibonacci lo descrivesse in termini matematici.

Keplero e i grattacapi con la madre Katharina

Keplero fu tra i primi a contestare in modo scientifico l’idea che la terra fosse al centro dell’universo. Ma dovette sudare sette camicie per salvare la madre Katharina da un processo per stregoneria partito dall’accusa di aver avvelenato una nobildonna con un filtro magico. La situazione fu complicata dal fatto che Katharina era estremamente battagliera e a volte decisamente scortese. Keplero non riusciva a convincerla a comportarsi in modo sottomesso. L’altro elemento in mano all’accusa era che una zia era stata bruciata viva come strega una decina di anni prima. Poi c’era il fatto che Katharina era effettivamente un’erborista che vendeva medicamenti e filtri, una sciamana che probabilmente conosceva l’alchimia antica. Magari qualche idea scientifica è venuta in mente a Keplero grazie a quel che gli aveva insegnato la madre? In ogni caso sappiamo che la sua prima opera sulle ammirevoli proporzioni dei corpi celesti e un’altra opera, Harmonices mundi, erano intrise delle idee di Pitagora sulla proporzione tra numeri e forme geometriche e i solidi perfetti di Platone.

Il padre di Galileo, un alchimista

Le scoperte di Galileo sono unanimamente celebrate ma a pochi interessa capire come lui le abbia sviluppate partendo dagli insegnamenti del padre, valente alchimista. E perché pochi riflettono sul fatto che Leonardo da Vinci, studiando le leggi di natura, abbia dedicato gran tempo a capire il significato del sistema pitagorico basato su una griglia di triangoli (Tetraktys)? Tra i suoi disegni troviamo infatti la riproduzione del diagramma noto come il Fiore della Vita che è una versione della Tetraktys pitagorica che era già presente dall’Egitto alla Cina dell’antichità.

Leibniz e l’I Ching

Leibniz, inventore della numerazione binaria, ci restò molto male quando un amico frate, di ritorno dalla Cina, gli fece vedere la tavola dei 64 esagrammi (I King o I Ching) che illustrano il modello Taoista del mondo utilizzando simboli che sono numeri espressi in linguaggio binario. I cinesi avevano scoperto la numerazione binaria almeno 2 mila anni prima di lui. 

Gli appunti alchemici di Newton

Anche Newton è giudicato un grande innovatore della scienza. Peccato che abbia deciso di bruciare un’intera cassa di appunti alchemici temendo che dopo la sua morte fossero usati per denigrarlo. E i pochi testi alchemici di Newton che si sono salvati destano scarso interesse nei matematici moderni. Si pensa per lo più che avesse una vena di pazzia.

Niels Bohr  e il modello taoista

Il premio Nobel Niels Bohr, considerato uno dei padri della meccanica quantistica, nel 1937 fece un viaggio in Cina e fu molto colpito dalle corrispondenze tra le scoperte della fisica moderna e il modello taoista basato sulla complementarietà tra due polarità opposte.

Il Tao della Fisica

Il fisico Fritjof Capra nel meraviglioso libro “Il Tao della fisica” mostra che le leggi fondamentali della fisica moderna erano già state intuite dagli antichi filosofi greci e cinesi.

Mi fermo qui, ai casi più famosi, ma si potrebbe continuare a lungo cercando le connessioni tra le scoperte scientifiche e la cultura di partenza degli scienziati che ci hanno portato alla moderna visione del mondo. Molto spesso le intuizioni più ardite sono partite dalla conoscenza di un antico modello del creato basato sull’aritmetica e la geometria elementare. Ma questo è un argomento dal quale ancor oggi i ricercatori fuggono perché viene comunemente considerato un retaggio di maghi pagani e mistici irrazionali. D’altra parte anche i mistici non hanno nessun interesse a capire la parte razionale e in qualche modo scientifica del pensiero alchemico. 

Fine prima puntata.

Categorie: Altri blog

Covid-19 e alimenti: Cosa sappiamo?

Gio, 08/13/2020 - 09:05

Da quanto emerso finora, il virus resiste al freddo per molto tempo, ma è esclusa la contaminazione per ingestione. Il problema quindi potrebbe insorgere con le confezioni contaminate. Ecco come.

Il caso della Nuova Zelanda

Il nuovo coronavirus può essere trasmesso attraverso gli alimenti surgelati? È questo l’interrogativo della Nuova Zelanda, che lo scorso 10 agosto aveva appena finito di festeggiare i suoi 100 giorni giorni Covid-free. Fino a ieri, quando sono ricomparsi 4 casi infetti. «Forse importato con un carico di surgelati». I 4 sono componenti di una famiglia, ma nessuno di loro ha viaggiato, perciò le autorità e gli studiosi stanno passando al vaglio le possibilità che il virus sia arrivato via cargo fino al negozio in cui uno degli infetti lavora. L’ipotesi è plausibile, perché i virus sopravvivono molto bene al freddo e lo hanno dimostrato quelli precedenti al Coronavirus (Sars-CoV e Mers-CoV) che, congelati per addirittura due anni a una temperatura di -20°C, non avevano perso infettività.

Una famiglia di 4 persone è risultata positiva ma nessuno di loro aveva viaggiato: le autorità studiano la possibilità che il virus sia arrivato via cargo fin nel negozio dove lavorava uno dei positivi.

Attenzione alle confezioni

Veicolo di trasmissione del virus può essere il packaging, magari di plastica, dove il virus ha un tempo si sopravvivenza piuttosto lungo. Negli scorsi mesi era del resto già successo che in Cina che il virus venisse importato tramite alimenti dall’estero, come nel caso di una derrata di gamberetti provenienti dall’Ecuador. Altro caso, poi, quello che si è verificato al mercato di Xinfadi nel distretto di Fentai, a Pechino. Un mercato che con i suoi ben 112 ettari (più di 150 campi da calcio regolamentari) è il più grande mercato all’ingrosso di prodotti freschi in Asia. A seguito dei controlli, lo scorso giugno, erano state rilevate tracce del coronavirus SARS-CoV-2 su un tagliere per il salmone di un venditore di pesce del mercato. E anche in quell’occasione, la vera domanda era stata la seguente: il virus si può ingerire?

Esclusa la contaminazione da Coronavirus per ingestione

La via di trasmissione attraverso cibo eventualmente contaminato per ora non è supportata da prove di evidenza scientifica: «Non si registrano segnalazioni di trasmissione tramite il consumo di cibo» chiarisce L’EFSA, l’autorità europea per la sicurezza alimentare. Tanto più che, a eccezione di gelati, semifreddi e similari, i surgelati solitamente si consumano dopo la cottura, uccidendo, perciò, l’eventuale virus con il calore. «Non è mai stato dimostrato il coinvolgimento alimentare nella trasmissione del nuovo coronavirus» ribadisce il professor Roberto Cauda, ordinario di malattie infettive e direttore dell’Area di Microbiologia al Policlinico Gemelli di Roma in un articolo del Corriere.

Disinfettare le confezioni di surgelati?

Non è necessario disinfettare i pacchetti quando si fa la spesa, l’importante è lavarsi le mani perché chiunque potrebbe aver toccato il prodotto. Per chi volesse usare una precauzione in può, gli esperti consigliano di passare un po’ d’alcol prima di riporre i surgelati nel freezer.

Categorie: Altri blog

Ferragosto: perché lo festeggiamo (e come farlo green)

Gio, 08/13/2020 - 08:00

Il Ferragosto, oggi sinonimo di grigliate, gavettoni e gite fuori porta con gli amici, venne istituito duemila anni fa, nel 18 avanti Cristo, dal primo imperatore romano Ottaviano Augusto. La storia narra che l’imperatore decise di concedere questo giorno come un momento di riposo dalle attività lavorative. Il termine, che trova le sue origini nel calendario pagano, deriva dal latino Feriae Augustalis (o Augusti) e tradotto letteralmente significa riposo di Augusto.

Inizialmente istituito come periodo di riposo e festeggiamenti che si svolgevano nella prima parte del mese di agosto, vede la sua origine nella tradizione dei Consualia, due feste pagane che celebravano la fine dei lavori agricoli dedicate al dio Conso, dio della terra e della fertilità.  In tutto l’Impero venivano organizzate feste e celebrazioni dove al centro dell’attenzione erano posti gli animali da tiro che, esentati eccezionalmente dai lavori agricoli, venivano adornati di fiori e ghirlande. Era anche usanza che, durante i giorni di festeggiamenti nell’arco del mese di agosto, i contadini porgessero gli auguri ai proprietari dei terreni, ricevendo in cambio, dagli stessi, una mancia. Nessuno lavorava, uomini e animali avevano la possibilità di riposarsi, poiché i contadini, con l’indispensabile contributo della forza animale, avevano già provveduto a raccogliere i frutti della terra nei loro campi.

L’adozione della festività pagana da parte della Chiesa cattolica

L’antica ricorrenza fu assimilata intorno al VII secolo dalla Chiesa cattolica, che fissò al giorno del 15 agosto la celebrazione dell’Assunzione di Maria in cielo. L’istituzionalizzazione di questa celebrazione ne permise la diffusione, seppur non in modo omogeneo, in tutti i paesi cattolici.

Come festeggiare in modo Green il nostro Ferragosto?

Pochi punti di seguire per festeggiare in modo ecologico, sostenibile e attento all’ambiente questa festa tanto attesa:

1) Se decidi di passare questo giornata in compagna di amici e parenti con un picnic fuori porta assicurati di utilizzare stoviglie e piatti compostabili e/o di ceramica in alternativa a quelli usa e getta. Inoltre, al termine della giornata dedica qualche minuto per controllare di non aver dimenticato i rifiuti della scampagnata. Ricorda: differenziare la spazzatura è sempre possibile e doveroso!

2) Se di abitudine festeggi questa giornata con l’accensione di un tradizionale falò, assicurati di farlo nel rispetto delle leggi vigenti e in totale sicurezza. Ricorda che all’interno dei boschi non è possibile accendere fuochi laddove non vi sia un’area attrezzata. Inoltre, anche questa estate siamo stati testimoni di terribili incendi in tutta l’Europa e nel mondo, assicurati di non dimenticare rifiuti infiammabili e non gettare mai mozziconi di sigaretta in un ambiente naturale.

3) Il Ferragosto coincide con l’inizio delle tue ferie estive o hai deciso di cogliere l’occasione per dedicarti un giorno di relax lontano da casa? Trova soluzioni alternative al viaggio in macchina o, se proprio non puoi farne a meno, condividi il tuo tragitto sui siti appositi offrendo (o ricevendo) un passaggio, più economico e sostenibile rispetto a un viaggio in solitaria!

(Foto di G-tech da Pixabayultimo agg. 14/08/2019)

Categorie: Altri blog

Coronavirus, tutti i divieti di Ferragosto | Test obbligatori da Grecia, Spagna, Croazia e Malta | I 5S votano su Raggi e Pd

Gio, 08/13/2020 - 06:23

Corriere della Sera: Test obbligatori da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. Stop arrivi da Colombia L’ordinanza|Ipotesi di mascherine obbligatorie all’aperto;

Il Giornale: Alla Dea il cuore non basta Il sogno si spegne in 3 minuti;

Il Manifesto: Biden-Harris, coppia vecchio stile con un passato da farsi perdonare;

Il Mattino: Antonio investito e ucciso come Maya, pirata in fuga. I familiari: aiutateci a trovarlo ;

Il Messaggero: Seconda ondata, la Francia trema: 2.524 nuovi casi. Allarme in Germania, Romania e Spagna;

llsole24ore: Corsa al vaccino, risiko tlc e greggio spingono le Borse. A Milano (+1,1%) brilla il lusso – Pil a -20,4%, la Gran Bretagna è in recessione – Indici;

Il Fatto Quotidiano: Impennata di casi in Germania: 1.226 in un giorno, come a maggio. In Grecia contagi ai massimi;

La Repubblica: I 5S votano su Raggi e Pd. Parlamentari in rivolta contro Casaleggio e Crimi;

Leggo: Furbetti del bonus Inps, la Lega sospende due deputati: «Hanno percepito i 600 per le partite Iva». Ecco chi sono;

Tgcom24: Coronavirus, tutti i divieti di Ferragosto: c’è chi dice no ai falò e chi chiude le spiagge;

Categorie: Altri blog

Ecologia e sostenibilità nella ristorazione (Video)

Mer, 08/12/2020 - 19:00

Il segreto della sostenibilità nella cucina di un ristorante è l’autoproduzione. Più cose si fanno “in casa” meno si deve acquistare dai fornitori, meno imballaggi, meno sprechi, meno inquinamento.

flowplayer.conf.analytics = "UA-11693000-17"; flowplayer.conf.container = "#player_344"; p = flowplayer(flowplayer.conf.container, { splash: 'https://cdn.peopleforplanet.it/v/video/344/output/thumb.jpg', aspectRatio: "16:9", key: '$995340359991288', clip: { sources: [ { type: 'application/x-mpegurl', src: 'https://cdn.peopleforplanet.it/v/video/344/output/Joia_Ecologia.mp4_master.m3u8' }, { type: 'video/mp4', src: 'https://cdn.peopleforplanet.it/v/video/344/Joia_Ecologia.mp4' } ] } })

Guarda la prima parte del video
Alta cucina naturale: una Joia!

Leggi anche:
Il Museo del cibo disgustoso
6 diete assurde (e pericolose)

Categorie: Altri blog

Un anno senza Nadia Toffa

Mer, 08/12/2020 - 16:00

Nadia Toffa, il 13 agosto del 2019, è morta a causa del cancro. Aveva 40 anni. Chissà se i tanti haters che a suo tempo le avevano dedicato insulti accusandola di strumentalizzare la sua malattia, distribuire illusioni, spettacolarizzare la sofferenza, eccetera, troveranno ancora il tempo di ritagliarsi qualche minuto di dignitosa vergogna. E magari capire che, alle volte, non è necessario avere un’opinione su tutto e che perlomeno non è necessario renderla nota.

Che la si apprezzi o meno come professionista, Nadia Toffa è sempre stata chiara sull’argomento delle cure mediche, tant’è che fu presa a botte dalla attrice e conduttrice tv Eleonora Brigliadori, da anni seguace del “metodo Hamer”, che sostiene la teoria per cui la genesi delle malattie sarebbe legata a traumi o conflitti non risolti e che di conseguenza il cancro, anziché con la chemioterapia, si curerebbe con metodi sciamanici. Sul tema Nadia Toffa realizzò un servizio per Le Iene, proprio perché, che la si apprezzi o meno come professionista, è sempre stata chiara sull’argomento. Dunque, doppiamente, le polemiche dei beoti virtuali che si chiedevano perché mai la giornalista del programma tv Le Iene fosse ricorsa alla chemioterapia per sconfiggere il cancro valgono poco meno di zero. Lo stesso caso Stamina, uno degli autogol più clamorosi di Le Iene, fu seguito dal suo collega, Carlo Goria, non da lei. Dei tanti servizi della giornalista è il caso ricordare l’inchiesta sull’Ilva, quando il caso Ilva era ancora una questione rimandabile per il Governo. Oltre all’impegno giornalistico, Nadia Toffa organizzò una raccolta fondi per assumere due oncologi pediatri al Moscati di Taranto, permettendo la raccolta record di 400mila euro. Molti tarantini, per molti anni a venire, le dedicheranno un “grazie”. 

In Italia, si sa, “l’importante è la salute”. La salute è mitizzata, oggetto di scaramanzia, ambizione, cura, attenzione spasmodica. Nadia Toffa ebbe l’ardire di definire la malattia che oggi l’ha uccisa “un dono”.

Questo termine scatenò l’ira di tutti quelli che invece ritengono, a ragione, la malattia una immensa sfortuna e un bagno di dolore. Questo perché affidare allo strumento dei social un concetto così complesso intorno alla malattia è estremamente difficile. Facebook è un luogo troppo piccolo, totalmente inadatto a contenere la grandezza del dolore, quale che sia. Il “dono”, come ebbe a specificare in seguito Nadia Toffa, era la metafora per definire la visione del mondo che cambia quando una persona sa che probabilmente, come poi è accaduto, presto lo abbandonerà. Stoicismo, memento mori, la tradizione della filosofia e della letteratura occidentale è piena di definizioni del “dono” a cui alludeva Nadia Toffa. La fecero a pezzi. Che sia morta è una tragedia, fra le tante che accadono nell’anonimato. Che fosse libera di parlare della sua malattia nei termini che voleva è un dato di fatto. Che si potesse formulare un giudizio, anche negativo, sulle sue esternazioni, è altrettanto un dato di fatto, mettere i malati nella categoria dei paria ingiudicabili significa isolarli, trattarli da soggetti menomati, precludere loro il dialogo. Che si riesca a tenere per sé, qualche volta, un giudizio, sarebbe un fatto straordinario. Che le centinaia di haters che hanno continuato a perseguitarla fino alla sua fine siano il frutto del decadimento morale del Paese, invece, è un fatto. Avvilente.

Categorie: Altri blog

12 trucchi per la spiaggia che salveranno la tua estate

Mer, 08/12/2020 - 14:00

Grazie al video di IL LATO POSITIVO 12 pratici consigli per non trasformare una giornata di mare in una giornata di stress! Da come proteggere il tuo telefono e i tuoi oggetti personali a come “difendersi” dalla sabbia!

Come si legge “Quando parliamo di estate, ci viene subito in mente la sabbia calda, l’acqua fredda del mare e ad una bella abbronzatura. Ma possono accadere cose spiacevoli anche durante una giornata in spiaggia, e potrebbero rovinare la tua vacanza. Ecco alcune delle migliori soluzioni per questi problemi che renderanno la tua vacanza piacevole, sicura e divertente”.

Fonte: IL LATO POSITIVO

Leggi anche:
Vitamina D, il segreto del benessere
Innaffiare le piante in casa durante le vacanze
Regalati il Molise: case-vacanze gratis per un ritorno al turismo lento e sostenibile

Categorie: Altri blog

Sputnik V, il vaccino anti-Covid19 “abbastanza sicuro” annunciato da Putin

Mer, 08/12/2020 - 09:30

Cosa sappiamo del vaccino

Basato su due ceppi di adenovirus inattivati, il vaccino russo anti coronavirus “Sputnik V” prodotto dal Gamaleya Research Institute di Mosca è il primo al mondo ad essere approvato per la somministrazione di massa. Prima di questo, solo la Cina era arrivata ad ultimare e approvare un vaccino anti Covid1-19, ma il cui uso era limitato ai militari.

Il test sulla figlia di Putin

Sebbene manchino i dati che attestano sicurezza ed efficacia del vaccino, il presidente Vladimir Putin, che ha definito il vaccino “abbastanza efficace” e ha fatto sapere a mezzo stampa di averlo somministrato alla figlia. Intanto la comunità scientifica si dice preoccupata per la velocità del processo, e l’Organizzazione mondiale della sanità ha già messo in guardia: qualsiasi timbro di approvazione dell’Oms su un candidato vaccino anti-Covid-19 richiederà una “rigorosa revisione” dei dati di sicurezza. “Siamo in stretto contatto con le autorità sanitarie russe e sono in corso discussioni in merito alla possibile pre-qualificazione del vaccino da parte dell’Oms”, ha detto il portavoce dell’agenzia Onu, Tarik Jasarevic.

Categorie: Altri blog

Bambini, influenza: ecco perchè i pediatri consigliano il vaccino

Mer, 08/12/2020 - 09:00

Se possiamo sperare che la seconda ondata di contagi da Covid-19 non si verifichi mai, la cosa certa è che anche quest’autunno-inverno – come ogni anno – tornerà l’influenza e i bambini rientreranno a scuola. Il Ministero della Salute ha recentemente pubblicato una circolare sulla prevenzione e il controllo dell’influenza nell’autunno e inverno 2020-21. La vaccinazione è raccomandata e quest’anno gratuita per tutte le persone con più di 60 anni (fino alla stagione precedente era gratuita solo oltre i 65) e per gli operatori sanitari. Ma che fare per i bambini? Molti genitori si chiedono infatti se sia il caso di vaccinare i più piccoli: l’abbiamo chiesto a Rosario Cavallo, pediatra esperto di vaccini in Acp (Associazione Culturale Pediatri).

Dottore, consiglia di vaccinare i bambini questo autunno contro l’influenza?
La vaccinazione antinfluenzale è sicuramente consigliabile per tutti i bambini dai 6 mesi di età, perchè l’influenza può causare danno (anche se raramente) a qualunque bambino, anche in assenza di fattori di rischio. Il punto controverso riguarda se la raccomandazione della vaccinazione di tutti i bambini senza condizioni di rischio debba essere a spese e con l’impegno strutturale del Servizio Sanitario. Se ne discute da anni in assenza di prove certe in un senso o nell’altro; a differenza degli altri anni, quest’anno il Ministero ha adottato una posizione particolarmente “pilatesca” inserendo nella annuale circolare che raccoglie le sue raccomandazioni la citazione di lavori che suggeriscono un effetto vantaggioso senza giungere a conclusioni indicative e lasciando il singolo operatore a decidere personalmente sulla scia della suggestione di queste narrazioni.

Con quale vaccino? Che differenze ci sono?
In Italia non sono disponibili i vaccini vivi attenuati ma solo quelli inattivati che godono di un buon livello di sicurezza ma di una efficacia non altissima. È preferibile il tipo quadrivalente rispetto al trivalente. Non è appropriato l’uso dei vaccini adiuvati, specifici per gli anziani.

Come si relaziona il vaccino antinfluenzale con il Covid?
Una possibile correlazione positiva potrebbe essere quella di evitare o ridurre il carico di pressione sul Sistema Sanitario grazie alla prevedibile riduzione di ammalati di influenza. Nessuna correlazione, invece, è ipotizzabile in merito alle semplificazioni di diagnostica differenziale com’è spesso riferito, né tantomeno vi sono evidenze di azioni difensive del vaccino antinfluenzale nei confronti di possibili infezioni da Sars-Cov-2. Va anche considerato un possibile risvolto negativo legato al fatto che l’elevato numero di accessi presso le strutture sanitarie per effettuare un alto numero di vaccinazioni potrebbe paradossalmente creare condizioni di diffusione per il Covid.

Quando arriverà il vaccino contro il Covid, sarà adatto ai bambini?Speriamo di sì, dipende dalla specifica formulazione.

Photo by Charles Deluvio on Unsplash

Leggi anche:
Covid-19, il vaccino di Oxford è efficace
Covid-19, il vaccino possibile solo grazie al sangue di un granchio raro

Categorie: Altri blog

Gli strani casi dell’animo umano: “I ciclisti sulla statale”

Mer, 08/12/2020 - 08:00

Forse, solo il condimento “cozze e pecorino” regge sul piano dell’assurda convivenza tra personalità apparentemente inconciliabili. O l’inspiegabile, longevo matrimonio tra Giorgio Gaber e Signora. 

Ma: 
come il formaggio è lì per neutralizzare il mare e rendere la cozza meno cozza; 
come la Colli ha dichiarato che Morgan sia l’erede naturale del marito (rendendo Gaber un po’ meno Gaber ma soprattutto un po’ meno marito); 
così lo sciame di ciclisti ci ricorda che la vita è dura per tutti, che la ragione non basta a comprendere la realtà e che non sempre si possono assecondare gli istinti più profondi.

Vietato, dunque, inveire contro il cuoco, sparare sul pianista e cedere alla tentazione di provare a vedere se – grazie a una sterzata decisa di una qualsivoglia autovettura – i ciclisti schizzino garruli in ogni direzione, come in un festoso strike a bowling.

Il “ciclista sulla statale” è un animale particolare. Dal mantello lucido e cangiante, si crede adoperi gli stridenti accostamenti di colore per attrarre l’attenzione di altre specie ma – contemporaneamente – provocare in esse una forte repulsione.
Non si ha notizia – infatti – di ulteriori esseri viventi dal manto fucsia e gialloevidenziatore. Se si eccettua una pianta carnivora del Borneo che si nutre solo di tapiri daltonici di Sumatra, alcuni alieni raffigurati in antiche iscrizioni rupestri nel cuore dell’africa sub-sahariana e i preadolescenti in un unico giorno delle medie, in cui mamma ha appena deciso che siano grandi abbastanza da scegliersi i vestiti da soli. (Grave errore).

Bipedi, dotati di zampe metalliche, rotonde e ampie, i “ciclisti sulla statale” si muovono prevalentemente in branco, prediligendo sentieri periferici ma battuti, già tracciati in precedenza dagli umani
Asessuati (sembra impossibile riconoscere in loro differenze di genere), si riproducono – con ogni probabilità – come alcuni ciliati o parameci. Nessuno, infatti, ha mai assistito ad alcuna forma di accoppiamento o ha notato movimenti differenti dal semplice recarsi su e giù ossessivamente per la stessa strada, dall’alba al tramonto.

Si immagina che abbiano il nido, o la tana, sulla statale stessa; perché mai sono stati avvistati in altri luoghi; nemmeno su sentieri limitrofi. 

Un’antica leggenda narra di come siano stati condannati – da un Deus ex machina di cui non avevano rispettato il volere – a indossare per sempre orrendi cappellini e a pedalare su due ruote sino allo sfinimento. O fino a che, vecchi e logori, non vengano – disonore dei disonori – doppiati dal loro stesso gruppo. 
In tal caso, al calar della notte, si dirigono solitari verso un non-luogo defilato; certo per unirsi al Grande Triciclo, divinità una e trina dalla quale s’è detto discendano.

Qualcuno potrebbe ritenerla una esistenza priva di significato: andare avanti e indietro percorrendo le stesse vie, in un tran tran fatto di inutili, abitudinarie ripetizioni. Giorno dopo giorno, anno dopo anno. 
O, almeno, questo è ciò che si domandano le piante carnivore del Borneo, gli alieni e i pre-adolescenti guardando noi umani e le nostre vite. 

I ciclisti, almeno – a quanto dicono loro – hanno il vento nei capelli.
(Ma sotto orrendi cappellini).

Categorie: Altri blog

Putin annuncia il vaccino russo | “Lobby del glifosato nel 2022 si può abolire” | USA: Kamala Harris candidata vicepresidente

Mer, 08/12/2020 - 06:25

Corriere della Sera: Zaia non ricandida i consiglieri regionali (uno è il suo vice) che hanno preso il bonus;

Il Giornale:A ottobre salta tutto per aria. E non sarà per il coronavirus” Matteo Bassetti ammette di non temere la seconda ondata. Ma il pericolo arriva dal flusso di persone negli ospedali;

Il Manifesto: Il Welfare più ingiusto: paletti per poveri e lavoratori, regali alle imprese;

Il Mattino: Viviana, eseguita autopsia. Il medico legale: «Omicidio o suicidio? Non si esclude nulla» L’entomologo: gli insetti aiutano a capire. Viviana Parisi, il suocero: «Mio figlio Daniele non c’entra. Lei era molto turbata, l’avevano ricoverata» La zia: «Diceva di essere pedinata» Dj morta, si cerca Gioele: setacciati 400 ettari di boscaglia anche con i cani molecolari;

Il Messaggero: Putin annuncia il vaccino russo. Gelo di Usa e Germania;

llsole24ore: Bonus Covid, ecco chi sono i duemila amministratori locali che hanno chiesto i 600 euro -Niente privacy per i deputati. L’ira di Zaia: fuori dalle liste i furbi – Quanto guadagnano i politici;

Il Fatto Quotidiano: Fridays For Future: “La lobby del glifosato ha guadagnato tempo, ma nel 2022 si può abolire”;

La Repubblica: Usa 2020, Joe Biden ha scelto Kamala Harris come candidata vicepresidente;

Leggo: Virus, piano contro la seconda ondata. Stretta discoteche, quattro gli scenari ;

Tgcom24: PD, ORLANDO: “VOTERÒ SÌ AL REFERENDUM SUL TAGLIO DEI PARLAMENTARI”;

Categorie: Altri blog

L’Ospedale delle Bambole di Napoli

Mar, 08/11/2020 - 17:00

Napoli, via San Biagio dei Librai 39, Palazzo Marigliano. E’ qui che ha sede il primo Ospedale per bambole d’Italia, una bottega artigianale antichissima (1800) e oggi diventato un’istituzione della città.
Si riparano bambole e giocattoli utilizzando ancora vecchie tecniche, e ci sono i reparti: oculistica, ortopedia, sartoria e ovviamente il Bambolatorio.

Intervista a Tiziana Grassi, nipote del fondatore.

flowplayer.conf.analytics = "UA-11693000-17"; flowplayer.conf.container = "#player_288"; p = flowplayer(flowplayer.conf.container, { splash: 'https://cdn.peopleforplanet.it/v/video/288/output/thumb.jpg', aspectRatio: "16:9", key: '$995340359991288', clip: { sources: [ { type: 'application/x-mpegurl', src: 'https://cdn.peopleforplanet.it/v/video/288/output/ospedale-delle-bambole-napoli.mp4_master.m3u8' }, { type: 'video/mp4', src: 'https://cdn.peopleforplanet.it/v/video/288/ospedale-delle-bambole-napoli.mp4' } ] } })

Categorie: Altri blog

Bielorussia. Svetlana Tikhanovskaya, la candidata di opposizione, una “bambina di Chernobyl”

Mar, 08/11/2020 - 15:00

Il quotidiano britannico The Guardian ricostruisce l’infanzia e l’adolescenza di Svetlana Tikhanovskaya, la leader dell’opposizione bielorussa, ora costretta a rifugiarsi in Lituania per sfuggire agli arresti di massa dell’opposizione da parte del regime, attraverso un’intervista alla famiglia irlandese che la ospitò quando era una “bambina di Chernobyl”. Di seguito la traduzione di un ampio stralcio dell’intervista.

Svetlana, la sfidante del presidente-dittatore bielorusso

Svetlana Tikhanovskaya la donna che è stata catapultata nella celebrità politica in Bielorussia per aver sfidato il presidente-dittatore bielorusso, potrebbe essere una sfidante accidentale, presente alle elezioni presidenziali solo perché il marito, attivista dell’opposizione, Sergei, è stato arrestato.

Ma la forza e la resilienza che l’hanno resa un’avversaria coraggiosa, che ha rifiutato di accettare il risultato elettorale a causa dei brogli elettorali, potrebbe essere nata sin dall’età di 12 anni, quando ha trascorso un’estate nell’Irlanda rurale.

I “bambini di Chernobyl”

Tikhanovskaya era uno dei “bambini di Chernobyl”, la cui salute era stata colpita direttamente o indirettamente dalla ricaduta radioattiva del disastro nucleare del 1986 nella vicina Ucraina e che molte famiglie, anche italiane, hanno ospitato in quegli anni per offrire loro un momento di pausa e di svago rispetto alla pesante situazione che vivevano nel loro paese. Svetlana è stata ospitata da una famiglia irlandese.

“Svyeta” va in Irlanda

Henry Deane, 72 anni, e sua moglie Marian hanno ospitato per la prima volta Tikhanovskaya, che conoscevano come Svyeta, nella loro casa di Roscrea, nella contea di Tipperary a metà degli anni ’90. Quell’anno arrivarono due bambini. Svyeta aveva un’età simile a mia figlia Mary e si adattava perfettamente “, ha detto Deane al Guardian.

Da bambina era chiaramente intelligente, conosceva l’inglese più delle altre. Si è imposta come una sorta di interprete e portavoce degli altri bambini bielorussi“.

Deane ha detto, tuttavia, che non avrebbe potuto immaginare la traiettoria che la vita ha preso per “questa bambina”, come Lukashenko chiama sprezzantemente Tikhanovskaya.

“Alcuni bambini erano ancora chiaramente traumatizzati dall’intera vicenda, dalla situazione in quei villaggi della Bielorussia a quel tempo. Non solo a causa di Chernobyl, ma anche dell’economia, le cose erano molto difficili”.

Deane si è recato a Mikashevichi, il villaggio natale di Tikhanovskaya, dopo aver co-fondato un ente di beneficenza di Chernobyl. Mikashevichi si trovava a 30 miglia a nord del confine con l’Ucraina ed era stato gravemente colpito dal disastro.

Gli ospedali bielorussi all’epoca erano pieni di bambini che avevano tutti i tipi di problemi. L’insegnante di Svetlana era il nostro interprete. Abbiamo viaggiato regolarmente in Bielorussia, visitato la scuola ed è così che l’abbiamo incontrata e portata qui ”, ha detto Deane.

A Roscrea i bambini hanno ricevuto cure mediche: problemi agli occhi e all’udito erano comuni. Sono stati anche portati a fare picnic, andare al cinema e fare shopping.

In pochi giorni vedevi questi bambini trasformati davanti ai tuoi occhi, il buon cibo aiutava molto.“

La “bambina di Chernobyl” diventa operaia e interprete in Irlanda

La maggior parte dei bambini sono venuti per un’estate, forse due, ma Tikhanovskaya è tornata ancora e ancora mentre cresceva vicino alla famiglia e alla comunità locale.

Per un paio di estati ha persino trovato lavoro come aiuto in una fabbrica locale di Roscrea per guadagnare soldi, ha detto Deane. “Lavorava in fabbrica, i compiti più umili, ma era molto contenta di farlo. Aveva bisogno di soldi per i suoi studi a Brest (nella Bielorussia occidentale). Era molto umile e modesta “.

Tornò a Roscrea ogni anno, poco più che ventenne, in qualità di interprete per i bambini che arrivavano da Chernobyl.

“Già allora le elezioni in Bielorussia erano truccate”

C’era qualche accenno di idealismo politico primitivo intorno al tavolo della colazione a Roscrea? “I bambini a quel tempo non parlavano apertamente della situazione politica in Bielorussia”, ha detto Deane. “C’era il timore che qualcuno scoprisse che le loro famiglie erano critiche nei confronti del governo. Ma Svyeta era aperta e ha raccontato di disordini. Le persone sin da allora erano state private dei diritti civili e si sapeva che il voto era truccato”.

“Svetlana non ha ambizioni politiche a lungo termine”

È stupito però di vederla lanciata come una figura di Giovanna d’Arco, e dice che secondo lui Svetlana non ha ambizioni politiche a lungo termine, ma si è esposta perché preoccupata per il popolo bielorusso.

Il suo primo figlio era totalmente sordo e ha rinunciato a lavorare per aiutarlo. Ha trasferito la famiglia a Minsk in modo che potesse avere l’operazione di cui aveva bisogno. Ha dedicato la sua vita alla cura di suo figlio e sua figlia. È una madre devota. Voleva essere votata innanzitutto per poter far rilasciare i prigionieri politici”.

Deane dice che i suoi figli e nipoti hanno un ottimo ricordo di lei.

Era una ragazza adorabile. I miei figli e nipoti hanno tutti ottimi ricordi di Svyeta … Una ragazza simpatica, genuina, sincera e onesta. “

Foto: Henry Deane. Svetlana si prende cura di altri bambini di Chernobyl durante una visita al castello di Birr, nella contea di Offaly, in Irlanda nel 1997 o 1998.

Il testo integrale in inglese dell’intervista si può leggere qui.

Categorie: Altri blog

Cagliari, volontario antincendio e barracello arrestati per incendio doloso

Mar, 08/11/2020 - 11:16

Prima appiccavano l’incendio, poi “accorrevano” a spegnerlo. Succede a Villamar, nel sud della Sardegna, dove in estate periodicamente divampano roghi. I due criminali, probabili esecutori di ordini altrui, sono un volontario antincendio e un barracello sardo. I due uomini sono stati arrestati nelle scorse ore dagli uomini del Corpo Forestale. Per entrambi il Gip del Tribunale di Cagliari ha disposto gli arresti domiciliari. A incastrare il 62enne barracello e il 56enne volontario dell’associazione di Protezione Civile, un video visionato dagli uomini del Corpo forestale e di vigilanza ambientale di Cagliari. Ora dovranno rispondere del reato di incendio boschivo doloso.

Categorie: Altri blog

Idea creativa: realizziamo un anello con ago e filo!

Mar, 08/11/2020 - 11:00

Un tutorial per creare qualcosa di diverso dal solito ed estremamente particolare!

Con LECOSEDELLAANTO realizziamo, passo passo, un anello con il solo filato di cotone ed una perla attraverso la metodologia di lavoro conosciuta come chiacchierino ad ago celtico. Cosa serve:

  • Ago per il chiacchierino n° 5;
  • Filato da uncinetto n°8;
  • Perla (tra i 6 e 8 mm).
Fonte: LECOSEDELLAANTO

Leggi anche:
Reborn Ideas: ecodesign e moda sostenibile Made in Italy
Donne spartane, istruite, nude, ricche, bisessuali e guerriere
Braccialetti dalle scatolette di tonno (Photogallery)

Categorie: Altri blog

Covid-19, Nantes è la prima città-orto

Mar, 08/11/2020 - 09:00

Paesaggi nutrienti: per la pancia, il portafoglio e la mente. Con le verdure, la città di Nantes si è riproposta di sostenere chi, più di altri, ha sofferto economicamente il confinamento e la crisi seguita alla pandemia di coronavirus. E ha avuto successo.

Verdure (bio) in faccia alla crisi

Ortaggi freschi e piante danno una mano a chi non ce la fa grazie al progetto “Paysages nourriciers” programma con cui l’amministrazione di Nantes, in Francia, ha deciso di dare in un uso un pezzo di terra alle persone che avevano voglia e tempo di darsi da fare: rubandoli, in città, ai parchi, ai fossati del castello, lungo arterie cittadine come la Pablo-Picasso, agli spazi verdi dei centri commerciali, a scuole, musei, o al centro congressi di Nantes. Il vantaggio è anche quello di sollecitare il consumo stagionale dei prodotti della terra e coinvolgere attivamente la cittadinanza in un progetto aperto alla partecipazione di tutti (la raccolta si protrarrà da luglio a ottobre), modulato sui principi della permacoltura e senza il ricorso a pesticidi. 

Il risultato

In totale sono sorti 50 orti seminati in varie parti della città, per un totale di 10mila piante vegetali e 25 tonnellate di ortaggi distribuiti poi anche gratuitamente alle persone in difficoltà.

Per partecipare basta dare disponibilità all’associazione – EmpowerNantes – che normalmente forniva aiuti alimentari agli indigenti, e che in questo periodo aveva visto crescere il numero di richieste in modo esponenziale. Di qui l’idea di lavorare e far lavorare la terra a tutti per aumentare la produzione. Così, dall’inizio di giugno, dozzine di appezzamenti di questo tipo sono stati sviluppati da funzionari del dipartimento degli spazi verdi del municipio in varie parti della città.

250 persone al lavoro

I raccolti sono seguiti da 250 giardinieri e volontari, e, dopo la preparazione del terreno e la semina, è iniziata a luglio la raccolta delle verdure estive, che proseguirà appunto fino a ottobre. L’iniziativa è altamente etica oltreché pratica, salubre e giusta. Tra l’altro porta frutta e verdura nelle case delle classi sociali più in difficoltà, quelle dove in genere per motivi economici e culturali si mangia mediamente più “cibo spazzatura”. Inoltre, questi “paesaggi nutrienti” hanno uno scopo educativo, insegnano la ciclicità delle colture, in quale stagione è più sana e sostenibile la raccolta e il consumo di ogni verdura, permette la raccolta in modo partecipativo, e infine insegna una cucina sana e oltremodo a km zero.

Un impegno buono per l’umore

Certamente, non da ultimo, in un momento critico per tutti, soprattutto dal punto di vista psicologico, coltivare e stare a contatto con la natura, all’aria aperta, ha anche un forte impatto positivo sulla mente e l’umore di chi magari ha perso il posto di lavoro. Coltivare la terra può certamente essere di stimolo e incoraggiamento per la ripartenza.

Le verdure di stagione scelte per l’estate sono pomodori e zucchine, per l’inverno patate dolci, zucca, fagioli e mais.  

Leggi anche:

Lo scandalo delle spiagge private italiane

Le microplastiche penetrano nelle piante che mangiamo: lo studio

Categorie: Altri blog

Quanto guadagna un politico | Usa, 97mila bambini contagiati | Sardegna: arrestati due volontari per incendio doloso

Mar, 08/11/2020 - 06:25

Corriere della Sera: Foggia, assalto a portavalori: A14 bloccata. Sparatoria e auto incendiate;

Il Giornale: I conti in tasca ai “furbetti”. Quanto guadagna un politico;

Il Manifesto: «Bloccare i licenziamenti non è ingessare l’economia»;

Il Mattino: Tempesta in Grecia 7 morti, anche un bimbo;

Il Messaggero: In due giorni oltre 50 ragazzi positivi da Grecia, Malta, Spagna e Croazia. Nuovi test rapidi per più controlli;

llsole24ore: Beirut: si dimette il governo Diab, alle corde per l’esplosione, la crisi e la rabbia popolare – Aiuti per 250 milioni di euro- Le immagini;

Il Fatto Quotidiano: “La privacy è attenuata per chi ha incarichi pubblici”. Bonus, il giurista: ecco perché l’Inps può fare i nomi. M5s chiede ai suoi deputati di rinunciare al segreto;

La Repubblica: Usa, 97mila bambini contagiati nelle ultime due settimane;

Leggo: Bonus Inps, chi sono i cinque deputati: «Tre della Lega, uno è del Sud». Ma non sono gli unici: anche un conduttore tv. Quando a marzo Gualtieri disse: «Chi non ne ha bisogno non li chieda»;

Tgcom24: Arrestati due volontari antincendio: hanno appiccato due roghi in Sardegna;

Categorie: Altri blog

Kung Fu e disturbi dell’apprendimento

Lun, 08/10/2020 - 17:00

Aggressività, paura, ansia, i cosiddetti disturbi del comportamento e dell’apprendimento, si possono combattere con le arti marziali? Sì, aiutano a percepire se stessi e gli altri, a socializzare, insegnano a placarsi, ordinarsi, calmarsi

Intervista a Tania Lucchesi, insegnante di kung-fu shaolin, difesa personale, tai chi chuan.

flowplayer.conf.analytics = "UA-11693000-17"; flowplayer.conf.container = "#player_296"; p = flowplayer(flowplayer.conf.container, { splash: 'https://cdn.peopleforplanet.it/v/video/296/output/thumb.jpg', aspectRatio: "16:9", key: '$995340359991288', clip: { sources: [ { type: 'application/x-mpegurl', src: 'https://cdn.peopleforplanet.it/v/video/296/output/ArtiMarzialiTerapeutiche-kung-fu.mp4_master.m3u8' }, { type: 'video/mp4', src: 'https://cdn.peopleforplanet.it/v/video/296/ArtiMarzialiTerapeutiche-kung-fu.mp4' } ] } })

Categorie: Altri blog